Vai ai contenuti

Dai 16 fino a 20-21 anni ragazzi e ragazze fanno parte della Comunità dei Rover e delle Scolte (R/S).  Il primo anno di questo percorso è detto "noviziato"; gli anni successivi formano il Clan.

E’ il periodo in cui ragazzi e ragazze vengono accompagnati a compiere le scelte che saranno fondamentali per la loro vita. Il simbolo della branca è un bastoncino con due rami, simile ad una Y: rappresenta la costante presenza di alternative e la necessità di scegliere, di qua o di là.  Per questo la sigla della branca viene spesso scritta così: "RYS".
Alla conclusione del percorso in clan i giovani sono chiamati a pronunciarsi su tre scelte:
  • la scelta di servizio, cioè la volontà ed il progetto concreto di dedicare una parte del  loro tempo al servizio del prossimo (non importa se nello scautismo od in altri ambiti);
  • la scelta politica, cioè l’impegno di essere un cittadino attivo,  capace di partecipare consapevolmente alle vicende collettive, secondo le proprie visioni ideali e politiche;
  • la scelta di fede, cioè una risposta positiva alla chiamata di Gesù.

Il giovane che si sente pronto a queste scelte chiede di "partire", la cerimonia della Partenza conclude la sua educazione scout.

La natura, ambiente educativo scout, resta una presenza importante nella branca R/S: il campo estivo qui assume la forma della "Route", cioè del cammino impegnativo, con pernottamento in piccole tende portate a spalle o presso punti di ospitaità lungo il percorso.

Rover significa "vagabondo", detto nel senso buono di chi sa percorrere le strade del mondo, nella natura e tra la gente, senza smarrire l’orientamento.
Le Scolte erano le donne – sentinelle sulle mura delle città medievali, e questa definizione,  tipica dello scoutismo femminile italiano, esprime il senso della costante attenzione e dell’essere pronte al proprio dovere.


Torna ai contenuti